Perché utilizzare Pinterest? Tre cose da considerare

01 Set 2017 | Siti web, Social network, Web, Web marketing

Se avete una piccola azienda o vi occupate del marketing di un brand probabilmente ve lo sarete già chiesto: perché utilizzare Pinterest? Sebbene la maggior parte di persone lo vedano (erroneamente) come un’alternativa al più noto Instagram, però, di motivi per utilizzarlo ce ne sono.

Meno conosciuto di altri social network, Pinterest è un ottimo strumento

Cos’è Pinterest

Pinterest è un social network basato sulla condivisione di immagini. Si tratta di una banca immagini intercontinentale, anche se ancora la più larga diffusione è negli Stati Uniti. (Fonte)

Proprio come suggerisce il nome (pin = “appendere”), è organizzata come una serie di bacheche tematiche in cui ogni utente “appende” le immagini di proprio interesse.

Perché utilizzare Pinterest?

In passato abbiamo parlato spesso di social network, rivolgendo l’attenzione ai motivi che spingono i brand ad utilizzarli sempre più. Esiste però un social non così diffuso ma che sta guadagnandosi tuttavia una fetta sempre più larga di pubblico.  Ma è davvero così importante per un’azienda utilizzare Pinterest?

Come per molte altre domande simili una risposta universalmente valida non esiste. Esistono però alcune considerazini che andrebbero fatte. In particolare queste riguardano:

  • il SEO;
  • il target;
  • gli strumenti.

Pinterest come strumento SEO

Se provate a fare una ricerca immagini su Google probabilmente otterrete più di un risultato proveniente da Pinterest. Provate allora ad aprirne uno, e scoprirete che quasi sempre l’immagine sul social rosso contiene un link che vi porta dritto dritto sul sito di provenienza… Si potrebbe dire dunque che si tratta di uno strumento chiave per aumentare il traffico su un sito, soprattutto catturando nuovi utenti che diversamente non vi sarebbero atterrati.

Il target: un fattore in costante evoluzione

Sebbene con le sue bacheche dedicate ai matrimoni, alle ricette ed alla moda Pinterest abbia ancora un target a prevalenza femminile, è anche vero che il pubblico maschile è in costante crescita. Al di là delle differenze di genere, poi, la diffusione del social negli USA e fuori è comunque sempre in aumento, e stando ai dati di utilizzo tra utenti iscritti ed utenti realmente attivi, la tendenza rimarrà invariata per un bel po’.

Gli strumenti: nulla da invidiare agli altri social

Ma se già i più noti Facebook, Twitter o Linkedin offrono degli ottimi strumenti, perché utilizzare Pinterest? Perché anche gli strumenti proposti da questo social hanno sicuramente una buona rilevanza a livello marketing.

Primo fra tutti il “buy button”, ovvero il pulsante di acquisto, grazie al quale l’utente può essere reindirizzato direttamente alla pagina dove comprare il prodotto che gli è piaciuto. Esiste poi da poco la possibilità di caricare video, catturando così sempre più l”attenzione degli users. Altri strumenti di targetizzazione, come l’intelligenza artificiale che punta a suggerire con grande accuratezza gli altri pin che potrebbero piacere ad un utente, porta Pinterest sul podio dei social più adatti a fare marketing.

Pinterest sì/Pinterest no

Fatte le dovute considerazioni, va da sé che la scelta sull’utilizzo di questo social deve essere fatta caso per caso. Non esiste quindi una ricetta universale valida per tutti, e come sempre se si sceglie di utilizzarlo bisogna farlo con un buon piano editoriale. Resta tuttavia vero che, se usato nel modo giusto, questo social può dare grandi soddisfazioni.

Vuoi rivalutare la tua strategia sui social network? CONTATTACI SUBITO

 

CERCA NEL SITO

Categorie

ARTICOLI RECENTI

COMMENTI

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *