Campagne FB e IG: tutto ciò che c’è da sapere sugli obiettivi

17 Apr 2021 | Comunicazione, Social network, Web marketing

 

copertina-articoloAl giorno d’oggi, i social network sono molto di più di una piazza virtuale dove condividere con gli amici le proprie esperienze. Essi hanno infatti preso considerevolmente piede anche nel mercato delle vendite, sia che si tratti di beni fisici sia che si tratti di servizi. È proprio qui, dunque, che entrano in gioco le campagne FB e IG. Si tratta di strumenti fondamentali per emergere dalla massa ma, come sempre nel web, serve una profonda conoscenza per ottenere dei buoni risultati.

Affinché possano generare un buon rendimento, le campagne FB e IG devono essere ottimizzate sulla base di specifici obiettivi.

Obiettivi nelle campagne FB e IG: le macro categorie

Come si legge nella guida del centro assistenza di Facebook, gli obiettivi delle campagne FB e IG possono essere raggruppati in tre macro categorie:

  • notorietà;
  • considerazione;
  • conversione.

Ciascuna di esse è rivolta al pubblico che si trova in un particolare punto del funnel, ovvero il processo d’acquisto guidato.

Notorietà

L’obiettivo notorietà è estremamente utile per le aziende emergenti. Nelle campagne FB e IG è possibile parlare di notorietà del brand e copertura. Nell’ambito di questo obiettivo, il fine ultimo è quello di consolidare la fama del brand per aumentarne i potenziali acquirenti. In questa fase del processo d’acquisto è dunque importante che, contrariamente ad altri tipi di campagna dove si cerca di restringere la visibilità al solo pubblico pertinente, le campagne siano rivolte ad un pubblico il più possibile ampio.

Aumentare la notorietà è inoltre un’operazione che richiede la creazione di contenuti di impatto, capaci di far notare e ricordare il marchio. Sarà dunque importante, oltre alle corrette impostazioni, che le immagini siano idonee a rappresentare il brand e studiate ad hoc per lo scopo.

Considerazione

La fase di considerazione è quel momento del funnel nel quale l’utente, che già conosce il brand, prende in considerazione l’idea di finalizzare un acquisto o, più in generale, compiere una determinata azione. In questo delicato momento si incorre spesso nell’errore di fare delle campagne FB e IG cumulative. Ogni campagna deve invece essere indirizzata ad una specifica fetta di pubblico, che può essere guidato verso gli obiettivi appartenenti a questa macro categoria. In particolare, è possibile parlare di: generazione di traffico, interazione, installazione dell’app, visualizzazione delle video ads, generazione di contatti, invio di messaggi e acquisto. Per ciascuna di queste finalità è molto utile predisporre delle call-to-action che invitino l’utente a compiere l’azione desiderata. La creazione di una landing page o un form di contatto dedicato sono sicuramente utili allo scopo.

Ad ogni modo, a prescindere dall’azione che si desidera che l’utente compia, vi sono alcuni fattori che è importante considerare:

  • qualità dei contenuti – è importante che testi e immagini siano invitanti e non autoreferenziali, offrendo all’utente un valore aggiunto che possa spingerli all’interazione per aumentarne l’engagement;
  • orari di pubblicazione – ci sono delle fasce orarie in cui i diversi utenti sono più inclini a determinate azioni e nelle quali è più utile pubblicare e promuovere i post;
  • monitoraggio dei dati – nelle campagne FB e IG, così come in tutti i tipi di campagne, è importante tener monitorati i dati riguardo le interazioni da parte degli utenti per poter correggere di volta in volta il tiro e ottimizzare sempre di più l’investimento pubblicitario.

Conversione

Ci sono numerose azioni che possono essere considerate conversioni, dall’invio della richiesta di preventivo alla ricerca delle indicazioni stradali per visitare il punto vendita, fino all’agognato acquisto. La conversione è senza dubbio l’obiettivo più ambìto quando si parla di campagne FB e IG e, per semplificare questa fase del funnel, i due colossi del social networking stanno venendo sempre più incontro ai venditori attraverso il perfezionamento del marketplace di Facebook e la creazione del nuovissimo shop di Instagram, del quale vi abbiamo parlato in questo articolo.

Naturalmente ottenere una conversione non è un’impresa semplice e di certo investire un cospicuo budget ed avere un catalogo prodotti folto e curato è solo la base per una buona riuscita. È essenziale infatti attrarre la potenziale clientela con promozioni per le vendite online, codici sconto riscattabili in negozio o altri vantaggi reali. Il consiglio è di evitare gli specchietti per le allodole e le finte promozioni che sul lungo periodo non pagano mai.

Qual è l’obiettivo giusto per le campagne FB e IG?

Arrivati questo punto vi starete probabilmente domandando come scegliere il giusto obiettivo per le campagne social. Ebbene, una risposta univoca non esiste. Ogni caso è a sé ed ogni azienda ha determinate esigenze in base alle quali la campagna andrà studiata. Il consiglio è senza dubbio quello di studiare il proprio pubblico e suddividere il processo di acquisto in diverse fasi, creando diverse campagne per ciascuna di esse così da mettere in piedi una strategia ben definita.

Vuoi una gestione professionale delle tue campagne FB e IG?

Se pensi che il mondo delle campagne sui social network sia troppo vasto e vuoi una guida per gestire le tue inserzioni in modo professionale, contattaci!

Saremo felici di offrirti una prima consulenza gratuita e senza impegno.

CERCA NEL SITO

Categorie

ARTICOLI RECENTI

COMMENTI

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button
Chat
Ciao!
Come posso aiutarti?